Condividi
News

Velenosi abbraccia la solidarietà con un progetto inclusivo

di Redazione | 28 Aprile 2021
Velenosi abbraccia la solidarietà con un progetto inclusivo

Vino e solidarietà sono i protagonisti di questa bella storia, che ha preso vita tra i vigneti della cantina Velenosi sulle dolci colline di Ascoli Piceno. Da una parte c’è il Centro Diurno Socio-Educativo per l’autismo L’Orto di Paolo, struttura con valenza terapeutica gestita dalla Cooperativa Sociale Pa.Ge.F.Ha Onlus di Ascoli Piceno e dall’altra troviamo Angela Velenosi, fondatrice di Velenosi Vini, da sempre particolarmente attenta al tema dell’inclusione sociale e del sostegno alle categorie fragili.

Da questa speciale collaborazione è nata una bottiglia particolare di Falerio DOC in edizione limitata, firmata da L’Orto di Paolo, grazie alla partecipazione di alcuni ragazzi della struttura all’ultima vendemmia, ricordando che il ricavato di queste bottiglie sarà interamente devoluto al Centro. L’etichetta della bottiglia è stata realizzata dagli stessi ospiti e la vendita di queste bottiglie proseguirà nel punto vendita di Velenosi e sul loro e-commerce.

Come spiegano la dottoressa Sara Baligioni e il dottor Mirko Loreti (amministratori della Cooperativa PAGEFHA Onlus che gestisce L’Orto di Paolo): “Il progetto nasce dalla necessità di individuare risposte adeguate al problema dell’evoluzione del disturbo autistico nell’età giovanile e di organizzare e garantire un contesto in cui interventi di natura socio-sanitari, cura dell’ambiente comunitario di vita e progettualità esistenziale, inserimenti in realtà lavorative di tipo riabilitativo (come l’attività agricola, di allevamento e di manutenzione) si integrino in maniera coerente”.

Spiega Angela Velenosi: “Quella de L’Orto di Paolo è una realtà d’eccellenza ascolana che conosco da tempo e di cui ho sempre apprezzato le iniziative. Quando si è presentata l’opportunità di contribuire concretamente alle loro attività ho subito pensato di accogliere alcuni degli ospiti della struttura e farli partecipare alla nostra vendemmia, permettendo così loro poi di produrre un proprio vino, il Falerio DOC Edizione Speciale. Questa bottiglia, che speriamo siano in tantissimi ad acquistare, è arricchita da un ingrediente segreto, che si potrà trovare solo qui: l’amore e la passione che questi ragazzi fantastici hanno messo nel loro lavoro tra i nostri vigneti, rendendo quel giorno di settembre indimenticabile per tutti”.

NESSUN COMMENTO

COMINCIA TU LA DISCUSSIONE

avatar

ULTIME

Notizie

News

Luca D’Attoma, l’enologo dei record

Sabrina de Feudis |   30 Aprile 2021

News

Covid, tornano gli “orti di guerra”

Giusy Ferraina |   27 Aprile 2021

News

La ‘Nduja, regina di Calabria

Giusy Ferraina |   20 Aprile 2021

News

Tenuta di Capezzana e la storia del suo Carmignano

Sabrina de Feudis |   15 Aprile 2021

News

In giro per Tropea, Borgo dei Borghi 2021

Giusy Ferraina |   13 Aprile 2021

#NoMoreExcuses

Antonio Galatà: “Mangiare più pasta è un gesto sostenibile”

Fabio Castelli |   8 Aprile 2021

News

Il linguaggio universale della pizza

Mirko Limiti |   7 Aprile 2021

AGENDA

Nuove aperture

Parliamo Di...

SEGUICI SU

Instagram

The access_token provided is invalid.