Condividi
Aziende

Mastri Birrai Umbri: la birra artigianale che racconta il territorio umbro // Produzione e made in Italy

di Redazione | 26 Settembre 2018
Mastri Birrai Umbri: la birra artigianale che racconta il territorio umbro // Produzione e made in Italy

“Non volevamo solo fare una birra buona, ma volevamo mettere insieme in essa tutta la nostra esperienza di gusto e passione.” Queste le parole di Marco Farchioni che lo hanno spinto, dal 2011, a dedicarsi alla produzione di birra artigianale, inaugurando nel mese di giugno il nuovo impianto di produzione, uno dei più grandi di Italia.

La nuova struttura dei Mastri Birrai Umbri raddoppia la sua capacità produttiva e, con la nascita della malteria – la più grande in Europa e unica in Italia al servizio di un microbirrificio – arriva a realizzare tutta la filiera produttiva all’interno del territorio umbro garantendo ai consumatori un prodotto 100% made in Italy. 

Birrificio (2)

La famiglia Farchioni dal 1980 è impegnata nella produzione e trasformazione delle materie prime in alimenti di eccellenza tra cui l’olio extravergine di oliva, la farina e il vino, da qui la tradizione familiare che mira alla ricerca di prodotti legati alla genuinità della nostra terra, sfruttando la sperimentazione delle materie prime che il territorio umbro propone. Il birrificio diventa la chiave per esprimere la ricerca di una birra che sia il racconto della semplicità, della piacevolezza del nostro territorio, un prodotto che sia genuino al cento per cento.

Cosa c’è di più bello di una birra che racconta il tuo territorio? La nostra è una birra che parte dal campo e arriva al bicchiere per garantire un prodotto autenticamente artigianale, non filtrato e pastorizzato. Con la malteria completiamo la filiera: in Umbria noi coltiviamo l’orzo, ne curiamo la trasformazione in malto e produciamo la nostra birra ” dichiara Marco Farchioni.

Una birra artigianale, non pastorizzata e non filtrata prodotta attraverso il metodo dell’alta fermentazione e della rifermentazione in bottiglia. Essendo non pastorizzata e non filtrata obbliga dei processi naturali di maltazione. Da qui l’idea della famiglia Farchioni di valorizzare l’orzo da loro prodotto in azienda e trasformarlo in malto. Una fase delicata che la famiglia Farchioni ha deciso di seguire direttamente con la realizzazione di un proprio impianto disegnato dall’azienda tedesca Kaspar Schultz e messo a punto nella sede di Gualdo Cattaneo, nell’arco di circa tre anni, con una nuova concezione altamente tecnologica e grazie al prezioso aiuto del maltatore Gianfranco Regnicoli.

Maltificio

La malteria ha una capacità produttiva di 960 tonnellate annue nominali ed è in grado di trasformare orzo e frumento in malto sia per la produzione di Mastri Birrai Umbri che per quella di altri birrifici artigianali italiani.

Le birre dei Mastri Birrai Umbri sono presenti nella Grande Distribuzione, annoverando le prime vendite a partire dal 2011, ricoprendo oggi un mercato totale di cui il 20% è estero: Cina, Regno Unito e Germania, i principali mercati esteri di riferimento.

La naturalità e la territorialità delle birre è data dall’uso del farro, della lenticchia e della cicerchia, che conferiscono alle birre un alto valore nutrizionale. Aromi che possiamo ritrovare nella Cotta 37, arricchita dalla cicerchia, antico legume tipico delle terre umbre. Dal colore deciso che non perde la sua dolcezza, una birra con un’alta bevibilità, media persistenza ed una leggera nota minerale data dalla presenza della cicerchia.

Questa, ma come tutte le altre birre artigianali, presentano un ricco bouquet aromatico, un’alta bevibilità e un corpo morbido e persistente che dona loro freschezza e piacevolezza.

Birre

 Nel nuovo birrificio si respira purezza non solo per gli elementi naturali prodotti, quanto per la forza di chi crede ancora, con passione e determinazione, nei propri progetti.

Riscoprire un locus amoenus immerso nel verde che diventa simbolo di un made in Italy da rivendicare.

NESSUN COMMENTO

COMINCIA TU LA DISCUSSIONE

avatar

ULTIME

Notizie

Aziende

Felicetti, dalle Dolomiti la pasta fatta di cielo e farina

Giusy Ferraina |   16 Luglio 2019

Ho.re.ca

La Baia di Fregene porta il mare nei piatti

Sabrina de Feudis |   12 Luglio 2019

Chef Protagonisti

Lele Usai e la sua cucina di mare

Livia Belardelli |   2 Luglio 2019

Ristorazione

Panunta, coratella, scampi e cipolla caramellata

Lele Usai |   2 Luglio 2019

Aziende

Fattoria Tellus a fianco del Bambino Gesù: Fattoria Tellus

Elvia Gregorace |   1 Luglio 2019

Aziende

Il progetto che regala nuova vita ai tappi

Redazione |   28 Giugno 2019

AGENDA

Nuove aperture

Parliamo Di...

SEGUICI SU

Instagram

[ap_instagram_slider]