Condividi
News

JRE d’Italia, dal congresso annuale di Rimini

di Iside de Cesare | 21 Marzo 2019
JRE d’Italia, dal congresso annuale di Rimini

Svoltosi a Rimini l’annuale congresso nazionale dei JRE italiani, la XXVI edizione, nella buona  cornice della comunità di San Patrignano. Arrivati tutti insieme come una famiglia, non è la prima volta che entriamo in questo luogo dove compostezza, bellezza, pulizia e tranquillità fanno dimenticare quante storie difficili abbiano portato lì migliaia di ragazzi nel corso degli anni. Si capisce subito che l’accento cade su ciò che ogni essere umano è in grado di poter realizzare e non sulle cadute del passato. Veniamo accolti e fatti accomodare. Iniziato il congresso si respira un’aria come sempre festosa e collaborativa. Questa associazione (di cui faccio parte da parecchi anni n.d.r.) ha proprio come proposito quello di “fare insieme” guardando sempre al mondo dei giovani chef proprietari  di ristoranti, lavorando e divertendosi.

A raccontare ciò che i JRE italiani hanno portato a termine durante lo scorso anno sono stati il presidente Luca Marchini e Martino Crespi, event  manager. “La famiglia JRE sta crescendo, lo sta facendo con le persone, con la volontà e con i progetti che portano avanti. Parlo di valori, di visioni e intenti comuni che anno dopo anno si riconfermano come nostro impegno. Siamo arrivati al 26esimo congresso, lo specchio di un tempo che ci ha portato a essere ciò che rappresentiamo oggi e in cui crediamo: la passione per il mondo della cucina, dell’accoglienza, della sensibilizzazione, dell’esperienza gastronomica e culturale.” Marchini ha più volte sottolineato l’importanza dell’impegno con la quale il suo board, composto dal vice presidente Marcello Trentini e a seguire Aurora MazzucchelliTommaso Arrigoni, Alberto Faccani e Filippo Saporito, portano avanti con determinazione il lavoro su queste linee guide.Uno degli aspetti sottolineati  durante il congresso è stato la collaborazione sempre crescente con i JRE del resto di Europa.

Luca Marchini presidente JRE Italia

È stato anche raccontato il legame instaurato con strutture di formazione: da alcuni anni la scuola alberghiera di Stresa si fregia della targa JRE e ospita a turno alcuni chef dell’associazione che portano la loro esperienza all’interno delle aule dell’alberghiero; inoltre i ragazzi possono godere dell’alternanza scuola/lavoro e partecipare a “Discover Talent” che premia due vincitori con sei mesi di stage presso un ristorante JRE o un anno di studio presso la scuola professionale di Intrecci, in base alle scelte didattiche intraprese.

Nel corso del Congresso sono stati presentati i nuovi ingressi nell’associazione, quattro per il 2019: Giorgio Bartolucci del ristorante Eurossola di Domodossola, Federico Beretta del ristorante Feel a Como, Cesare Grandi del ristorante la Limonaia a Torino e Simone Nardoni di Essenza di Terracina. La consegna delle targhe è sempre motivo di grande emozione, non c’è anno in cui sul volto dei  ragazzi dei nuovi ingressi non  trapeli l’emozione nell’entrare in questa bella famiglia.

Aver scelto San Patrignano per ospitare il congresso non è casuale infatti nei ristoranti degli associati verranno accolti i ragazzi della comunità, che finito il loro percorso di rinascita, faranno richiesta, tramite la direzione di San Patrignano. “Per noi JRE questa collaborazione con la Comunità di San Patrignano va oltre il concetto di progetto in senso stretto – sottolinea il presidente Marchini – rappresenta l’ulteriore concretizzazione di quella spinta verso visioni comune fondate sulla costruzione, sulla sensibilizzazione e sulla forza della cucina quale collante tra persone e situazione.”

Il congresso si è concluso con la cena insieme a tutti i ragazzi della Comunità, durante la quale Beppe Fiorello è intervenuto animando e  regalando emozioni, rendendo così la serata indimenticabile.

NESSUN COMMENTO

COMINCIA TU LA DISCUSSIONE

avatar

ULTIME

Notizie

Aziende

Felicetti, dalle Dolomiti la pasta fatta di cielo e farina

Giusy Ferraina |   16 Luglio 2019

Ho.re.ca

La Baia di Fregene porta il mare nei piatti

Sabrina de Feudis |   12 Luglio 2019

Chef Protagonisti

Lele Usai e la sua cucina di mare

Livia Belardelli |   2 Luglio 2019

Ristorazione

Panunta, coratella, scampi e cipolla caramellata

Lele Usai |   2 Luglio 2019

Aziende

Fattoria Tellus a fianco del Bambino Gesù: Fattoria Tellus

Elvia Gregorace |   1 Luglio 2019

Aziende

Il progetto che regala nuova vita ai tappi

Redazione |   28 Giugno 2019

AGENDA

Nuove aperture

Parliamo Di...

SEGUICI SU

Instagram

[ap_instagram_slider]