Condividi
Aziende

Il progetto che regala nuova vita ai tappi

di Redazione | 28 Giugno 2019
Il progetto che regala nuova vita ai tappi

Etica è la parola che maggiormente ricorre nelle intenzioni di Amorim Cork, nel senso di rispetto ambientale e volontà di rendere possibile per i consumatori il recupero e il riciclo dei tappi usati; perché se è tanto bello aprire una bottiglia e consumarla in convivialità, è altrettanto doveroso impegnarsi affinché la preziosità dei tappi mantenga il valore del vino e possa poi diventare un valore aggiunto in ottica etica.
Il progetto ETICO di Amorim Cork, che conta sul prezioso appoggio e supporto di Signorvino, catena di enoteche diffuse in tutta Italia con i suoi sedici punti vendita dove distribuisce vini 100% naturali. Nata come catena di enoteche da un’intuizione di Sandro Veronesi, patron di Calzedonia, Signorvino si impegna al fianco di questa lodevole iniziativa in quattro punti vendita: via Dante a Milano, Corso di Porta Nuova a Verona, piazza Maggiore a Bologna e via Lagrange a Torino dove grazie a trentadue box dedicati alla raccolta di tappi tutti i clienti possono contribuire a questa iniziativa di salvaguardia per l’ambiente. “Siamo contenti e onorati di avere ogni singolo partner di questo progetto, che conta oggi oltre 1000 volontari impegnati e varie municipalizzate. Con il suo ingresso anche Signorvino dimostra grande sensibilità e lungimiranza, nonché la consapevolezza che dare una seconda vita a questa preziosa materia prima inizia ad essere un must per chi ha a cuore il futuro della nostra Terra” sono state le parole di Carlos Dos Santos, a.d. di Amorim Cork Italia.
L’operazione si pone ben al di sopra dell’operazione commerciale e comunicativa, ma vuole essere un vero incentivo per i consumatori: le persone che porteranno i tappi nel box ETICO riceveranno ogni dieci pezzi consegnati un voucher del valore di cinque euro, spendibile per l’acquisto di vino take away e cumulabile nel punto vendita dino a un massimo del 20% sul valore dello scontrino. “Ormai ogni grande azienda dovrebbe essere condotta con senso etico, volgendo sempre più attenzione alla sostenibilità come carattere imprescindibile. Con Amorim Cork siamo riusciti nell’intento di realizzare un’attività concreta ed in grado di coinvolgere tutti, sperando che nel tempo questo genere di iniziative possano diventare esempi di buona pratica per esercizi commerciali e consumatori” spiega Luca Pizzighella, direttore di Signorvino.
Le parole piene di entusiasmo siglano l’impegno e la voglia di mettersi in gioco per fare in modo che il rispetto per l’ambiente sia una delle chiavi centrali della partnership, che nasce da un modello virtuoso di economia circolare che completerà nel 2019 i tre pilastri dello sviluppo sostenibile. Già nel 2011 Amorim Cork Italia ha donato più di 400000 euro alle onlus facenti parte del progetto sostenendo la giustizia sociale, dopo aver raggiunto la qualità ambientale in questo nuovo anno l’obiettivo è la formulazione di valore aggiunto grazie a un prodotto credibile e genuino; sarà una nuova e più ampia dimensione del Progetto ETICO, che dopo essere fornitore per il mondo della bioedilizia, varcherà i confini del design, settore delicato ma fortemente sensibile al tema della sostenibilità.
In questo si impegna Amorim Cork, supportata e affiancata da Signorvino; il gruppo già leader mondiale nella realizzazione di tappi in sughero, copre con la sua produzione il 40% del mercato mondiale e il 26% del mercato globale delle chiusure per vino, contando 22 filiali distribuite in tutti i principali paesi produttori di vino. La sede italiana del gruppo Amorim di Conegliano, con il suo reparto Ricerca&Sviluppo, associa una forte sensibilità per la tutela ambientale e la salvaguardia delle foreste da sughero al suo lavoro; lo sguardo di ampio respiro e impegno si dimostra anche verso la tecnologia e la natura, con risultati importati di sostenibili sociale. Con ETICO l’azienda ha portato a compimento in Italia il primo circolo virtuoso della nazione, portando alla realizzazione una granina per bioedilizia generata da tappi usati e raccolti dalle onlus che aderiscono all’iniziativa e ricevono, in cambio, dall’azienda un contributo per i loro progetti; analogamente Amorim Cork ha introdotto un riconoscimento per le aziende vitivinicole che assumono atteggiamenti virtuosi nello svolgimento quotidiano delle loro attività.
Sempre più importante l’ambiente e il rispetto che ne deriva, sempre più attenzione dedicata al tema del riciclo e del recupero delle energie, così Amorim Cork si schiera al fianco dell’ambiente da cui attinge preziose risorse e in cui riversa attenzioni virtuose.

NESSUN COMMENTO

COMINCIA TU LA DISCUSSIONE

avatar

ULTIME

Notizie

Aziende

Felicetti, dalle Dolomiti la pasta fatta di cielo e farina

Giusy Ferraina |   16 Luglio 2019

Ho.re.ca

La Baia di Fregene porta il mare nei piatti

Sabrina de Feudis |   12 Luglio 2019

Chef Protagonisti

Lele Usai e la sua cucina di mare

Livia Belardelli |   2 Luglio 2019

Ristorazione

Panunta, coratella, scampi e cipolla caramellata

Lele Usai |   2 Luglio 2019

Aziende

Fattoria Tellus a fianco del Bambino Gesù: Fattoria Tellus

Elvia Gregorace |   1 Luglio 2019

AGENDA

Nuove aperture

Parliamo Di...

SEGUICI SU

Instagram

[ap_instagram_slider]