Condividi
News

Fipe su food delivery: servizio in più per chi sta a casa

di Fabio Castelli | 26 Marzo 2020
Fipe su food delivery: servizio in più per chi sta a casa

Dopo l’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, che ha apportato ulteriori restrizioni per il contrasto del Coronavirus, con la chiusura di gran parte delle attività lavorative, la popolazione si è chiesta se il servizio di Food Delivery fosse ancora consentito.

Ebbene, la risposta è si! Ad annunciare la notizia, con un deciso comunicato stampa, la Federazione Italiana dei Pubblici esercizi.

“Un aiuto per milioni di persone costrette in casa, in particolare per i più anziani che possono continuare a farsi consegnare cibi preparati nei loro ristoranti di fiducia. – Commenta la Fipe – E’ tuttavia indispensabile che questo servizio venga svolto nel pieno rispetto delle disposizioni di sicurezza sia per i lavoratori coinvolti che per i consumatori”.

A rassicurare gli Italiani anche  Assodelivery, l’Associazione che riunisce le più importanti aziende del settore in Italia (Just Eat, Deliveroo, Glovo, Social Food e Uber Eats), ricordando l’impegno di oltre 15mila ristoranti su tutto il territorio della penisola.

“Il food delivery – precisa l’Associazione di categoria – rappresenta un servizio davvero importante in questo particolare momento e per questo tutte le piattaforme aderenti si impegnano per sostenere tutto il comparto della ristorazione, promuovendo il rispetto della normativa e le specifiche linee guida, come quelle condivise da AssoDelivery e Fipe con ristoranti e rider.”

Certo, nulla può sostituire il ristorante, un luogo che potremmo descrivere banalmente usando tre aggettivi: attento, sociale e accogliente. Ed è proprio in un momento come questo, che possiamo davvero apprezzare queste sue qualità, con la memoria dei bei momenti passati. Gustiamoci, quindi, un buon pasto a casa, nell’attesa di poter tornare, il prima possibile speriamo, a riempire le sale.

NESSUN COMMENTO

COMINCIA TU LA DISCUSSIONE

avatar

ULTIME

Notizie

News

Olio Tamia, tradizione e innovazione Made in Tuscia

Giusy Ferraina |   26 Maggio 2020

#whateverittakes

Agivi, Violante Gardini: “Facciamo sentire la nostra voce”

Sabrina de Feudis |   26 Maggio 2020

News

Farm to Fork, incentivi al biologico nel Green Deal

Fabio Castelli |   25 Maggio 2020

Bio Food

Meracinque, carnaroli classico al femminile

Sabrina de Feudis |   25 Maggio 2020

#ritaglidifrancescoapreda

Penne integrali al pesto di pistacchi e fior di latte

Francesco Apreda |   22 Maggio 2020

#whateverittakes

Stellati d’Italia, Paolo Gramaglia: “In cucina inizia una nuova era”

Sabrina de Feudis |   21 Maggio 2020

We Love Tasting

Conte Vistarino, i custodi del Pinot Nero

Manuela Zennaro |   21 Maggio 2020

News

Nasce “Nero”, il primo sake italiano

Giusy Ferraina |   20 Maggio 2020

News

The Fork lancia i dining bond, “salviamo i ristoranti”

Fabio Castelli |   20 Maggio 2020

Bio Food

Agricola Paglione, il biologico è il futuro della terra

Sabrina de Feudis |   18 Maggio 2020

#ritaglidifrancescoapreda

Granita di fragole in salsa al cioccolato bianco

Francesco Apreda |   15 Maggio 2020

#whateverittakes

Cinelli Colombini alle donne del vino: coraggio, non mollate

Sabrina de Feudis |   14 Maggio 2020

#whateverittakes

Palombini: business del catering da reinventare

Manuela Zennaro |   13 Maggio 2020

AGENDA

Nuove aperture

Parliamo Di...

SEGUICI SU

Instagram

The access_token provided is invalid.