Condividi
Aziende

Carbonara Day con la ricetta di Luciano Monosilio

di Redazione | 6 Aprile 2019
Carbonara Day con la ricetta di Luciano Monosilio

Quale miglior modo di festeggiare il #CarbonaraDay se non quello di farsi suggerire da chi ne ha fatto icona della sua cucina la ricetta?

“Per i formati, io uso gli spaghetti, ma quelli medio corti come rigatoni o mezze maniche possono ugualmente avvolgere il piatto. La pasta integrale? Dà complessità al sapore al piatto, si può fare. E chissà se un giorno proveremo ad osare anche con l’ingrediente intoccabile: la pasta. Oggi si prova l’integrale, domani potremmo averne una fatta con farina di legumi o addirittura di insetti”. Poche parole concise di Luciano Monosilio, chef di ‘Luciano Cucina Italiana‘ che della carbonara ha fatto il suo piatto emblema, piatto che ha per il #CarbonaraDay ha declinato in una versione di ‘Carbonara Futura Vegetariana’ in cui il topinambur fa le veci del guanciale. Eppure da fedele alla tradizione, pur sempre aperto alle novità e innovazioni, Luciano Monosilio ammette che per lui la unica e vera carbonara rimane quella con il guanciale.

Alberto Blasetti / www.albertoblasetti.com

Da Luciano Cucina Italiana la ricetta di Monosilio per la carbonara
Ingredienti: 360 g di spaghetti, 4 tuorli d’uovo biologici, 80 g di pecorino, 40 g di parmigiano reggiano 12 mesi, 80 g di guanciale, pepe q.b.

Cuocere la pasta in abbondante acqua poco salata o anche senza sale, secondo il tempo che si legge sulla confezione. In una boule d’acciaio, montare solo i tuorli con la metà del formaggio e spolverare di pepe a piacere. Rosolare il guanciale in una padella preferibilmente di ferro (o antiaderente) finché non diventa croccante e conservarne il grasso residuo. Appena pronta la pasta, una volta scolata, metterla nella boule con uovo e formaggio, fuori dal fuoco. Mantecare con ulteriori 30 g di acqua di cottura, 60 g di grasso di guanciale precedentemente scolato, l’altra metà del formaggio e pepe a piacere. Se l’impasto è troppo liquido, aggiungere del formaggio a piacere.
Prima di servire aggiungere altro formaggio sul piatto.

NESSUN COMMENTO

COMINCIA TU LA DISCUSSIONE

avatar

ULTIME

Notizie

Aziende

Felicetti, dalle Dolomiti la pasta fatta di cielo e farina

Giusy Ferraina |   16 Luglio 2019

Ho.re.ca

La Baia di Fregene porta il mare nei piatti

Sabrina de Feudis |   12 Luglio 2019

Chef Protagonisti

Lele Usai e la sua cucina di mare

Livia Belardelli |   2 Luglio 2019

Ristorazione

Panunta, coratella, scampi e cipolla caramellata

Lele Usai |   2 Luglio 2019

Aziende

Fattoria Tellus a fianco del Bambino Gesù: Fattoria Tellus

Elvia Gregorace |   1 Luglio 2019

Aziende

Il progetto che regala nuova vita ai tappi

Redazione |   28 Giugno 2019

AGENDA

Nuove aperture

Parliamo Di...

SEGUICI SU

Instagram

[ap_instagram_slider]