Condividi
Aziende

Solo Crudo, alla scoperta della cucina crudista

di Gabriella Franco | 27 Giugno 2017
Solo Crudo, alla scoperta della cucina crudista

Entrare oggi in un Social presuppone inequivocabilmente imbattersi in immagini e riferimenti che celebrano uno stile di vita sano, nel mondo del food una nuova attenzione verso questo cambiamento lo si apprende dalla miriade di post ed immagini colorati e corredati da hashtag come #healthly #witamins #cleanfood.

Si parla fondamentalmente di una dieta a base vegetale e di una buona dose di attività fisica. Ma si va anche oltre questi concetti: riuscire ad assimilare al meglio tutti i nutrienti presenti negli alimenti. Ebbene si, non basta solo mangiare frutta e verdura ma per poterne godere dei benèfici effetti è necessario che tali alimenti siano trattati il meno possibile, non cotti, per dirlo col linguaggio degli hastag #raw.

Al di sopra dei 42 gradi infatti comincia la degradazione delle proteine, mentre al di sotto di 1 grado centigrado i liquidi contenuti negli alimenti cominciano a ghiacciare ed a formare dei cristalli che rompono le membrane cellulari.

Allora come si preparano i piatti crudisti? Beh ci sono molte tecniche di ‘cottura’ che sono davvero molto interessanti e che hanno destato l’ attenzione anche dei più avanguardisti degli chef. Partendo dal presupposto che in una cucina del genere le materie prime utilizzate debbano essere rigorosamente biologiche e da filera controllata, vi nominerò ora alcuni termini che potrebbero far sussultare qualcuno di voi:

Spiralizzare, essiccare, fermentare, marinare. Di cosa sto parlando? Dei modi di lavorazione dei cibi nel crudismo, che consentono, rispettando al meglio la materia prima, di creare grazie anche alla bravura degli chef dei piatti davvero strepitosi per sapore e per valore nutrizionale.

9ae81c92-1e36-41d2-902c-0b5948de3ff5Beh dopo questa doverosa introduzione al mondo crudista non mi resta che parlarvi del posto a Roma dove mi sono recata qualche giorno fa appositamente per provare se dietro tanto impegno e studio vi fosse altrettanto gusto ed armonia.

Oggi vi parlo di Solo Crudo, ristorante vegano-crudista nato circa un anno e mezzo fa in quel di Prati per volontà di un gruppo di giovani che hanno strizzato l’ occhio al trend salutista/ecologista del momento: Andrea Massa, Matteo e Tommaso Falcone e Fabrizio Mineo. Solo Crudo è un locale molto accogliente, che dà subito l’impressione di semplicità, ideato con una concezione eco-oriented mostra nell’ arredamento pezzi unici fatti di materiale naturale ed ecosostenibile. In cucina i soci Hanno voluto uno chef d’ eccezione: Riccardo Rossetti reduce dalle esperienze stellate in quel di Kyoto  che crea menù ad hoc stagionali ispirati alla tradizione mediterranea.

Questi i piatti che ho assaggiato:

Tartare di avocado e mango, con coriandolo salsa di peperoni e tabasco, servita con crackers crudisti. 8 Euro

IMG_5267

È un matrimonio d’amore quello tra il frutto ortaggio più  famoso e l’ acidità del mango, la salsa con la sua piccantezza  dava un’ottima spinta al palato, perfetti per rompere la consistenza molle della tartare i cracker croccanti.

Fiori di zucca ripieni 9 Euro

IMG_5272

Ho adorato questi fiori lasciati in purezza, freschissimi e turgidi. Il ripieno chiamato da loro pesto alla trapanese è una salsa di formaggio crudista ( ottenuto fermentando frutta secca come anacardi o mandorle) con pomodori secchi, molto saporito e gradevolissimo, ad incorniciare questo paesaggio mediterraneo una salsa all’origano ed i cucunci, frutti del cappero, ( che però avrei lasciato interi e non affettati ).

Hamburger crudista di funghi, salsa tzatziki, salsa barbecue e anelli di cipolla croccanti. 10 Euro

IMG_5284

Si si lo so che non credete ai vostri occhi!! Ma è davvero tutto crudo! Il burger viene preparato con funghi freschi ed insaporito con aromi mediterranei per poi finire in essiccatore, stessa cosa gli anelli di cipolla, digeribilissimi grazie al passaggio a bassa temperatura. Tzatziki freschissimo ed aromatico, la barbecue perfetta con le cipolle.

Spring rose 8 euro

IMG_5293

Rosa di mele verdi marinate con agave e paprika affumicata, crema al limone, tartelletta di mandorle e anacardi.

Un consiglio: lasciatevi sempre dello spazio per un dolce crudista perché è un’esperienza indimenticabile. Qui una lode speciale alla marmellata cruda di fragola che con la sua dolcezza entra a gamba tesa sulla crema prepotentemente al limone, per poi lasciare spazio all’ acidità della mela, tutto il percorso accompagnato dalla croccantezza della base. Un piatto davvero armonioso, che lascia il sorriso in bocca.

Solo Crudo

Viale Federico Cesi 22
Roma – 00193
Tel: + 39 06 88974793
Mail: info@solocrudo.com

NESSUN COMMENTO

COMINCIA TU LA DISCUSSIONE

avatar

ULTIME

Notizie

Chef Protagonisti

La sostenibilità in cucina per Ettore Moliteo

Redazione |   17 Maggio 2019

Ho.re.ca

La contaminazione secondo lo chef di Sushisen

Redazione |   17 Maggio 2019

News

Spring Beer Festival torna a Roma

Redazione |   15 Maggio 2019

Ho.re.ca

Chef Di Tondo da Milano a Trani per inseguire un sogno

Redazione |   15 Maggio 2019

Ho.re.ca

Wine & The City, parla l’ideatrice

Miriam de Vita |   15 Maggio 2019

Ho.re.ca

La precisione, uno degli ingredienti fondamenti per Heinz Beck

Manuela Zennaro |   13 Maggio 2019

Ho.re.ca

Lo Chef Alessio di Micco ci racconta la sua Puglia

Redazione |   10 Maggio 2019

Eventi

Tutti i cooking show di Excellence Taste of Sud

Redazione |   10 Maggio 2019

AGENDA

Nuove aperture

Parliamo Di...

SEGUICI SU

Instagram

[ap_instagram_slider]