Condividi
Gli Eventi

Pasqua e Pasquetta 2017: guida LAST MINUTE per Mangiare, Bere ed Acculturarsi.

di Sara De Bellis e Gabriella Franco | 14 aprile 2017
Pasqua e Pasquetta 2017: guida LAST MINUTE per Mangiare, Bere ed Acculturarsi.

Foto da Sara De Bellis

Siamo un popolo di cuochi provetti non c’è che dire, sono giorni che sui social si condividono immagini di pastiere appena sfornate e colombe a testa in giù, casatielli e pizze di formaggio. La consapevolezza di quanto tempo e passione ci vogliano per poter portare sulla tavola pietanze di qualità è ormai sotto lo sguardo attento di tutti gli appassionati gourmet e non, che in questi giorni si troveranno di fronte ad una decisione cruciale: il pranzo di Pasqua.

La questione è la medesima: prepararlo in casa e “sacrificare” così qualche giorno tra spesa e preparativi di varia natura o scegliere un ristorante adatto alle proprie esigenze e tasche? E poi, cosa fare a Pasquetta? Prato, pic-nic, brunch, relax, cultura?
Ecco, noi di excellence, oggi ci prendiamo la responsabilità di suggerire alcune idee ed indirizzi Last Minute per andare sul sicuro, per fare bella figura con parenti e amici e per godersi queste festività al meglio con la compagnia desiderata. Partiamo dal cuore della tradizione: la colazione di Pasqua.

La Colazione di Pasqua a La PORTINERIA

La Portineria, la bella e raffinata pasticceria, caf­fet­te­ria, cioccolateria e bistrot di via Reggio Emilia nata da un progetto di Ciro Caldieri e Gian Luca Forino, sforna tutti i giorni delizie per la colazione, per il pranzo, per il pomeriggio e perfino per l’aperitivo. Chiaramente per un’occasione golosa come la Pasqua non poteva non inventare un menù tutto dedicato alla tradizionale Colazione che, detto tra di noi, per chi volesse sdoganarsi dal pranzo, potrebbe essere un’ ottima soluzione per un ricco brunch in ambi­ente lumi­noso e dai toni pastello, in cui la selezione delle materie prime è sempre di casa.

colazione_Pasqua

Il pranzo di Pasqua “Secondo Tradizione” – Banco & Cucina.

In via Rialto 39, da pochi mesi è nata una sinergia di eccellenze: Il Pagliaccio – il ristorante due stelle Michelin in Via dei Banchi Vecchi – e La Tradizione – la storica bottega gastronomica in Via Cipro – hanno deciso di dare nuova vita a Secondo Tradizione. Banco & Cucina. Le materie prime di Stefano Lobina e Francesco Praticò, anime e volti della Tradizione e la creatività dei due giovani chef Piero Drago e Jacopo Ricci daranno vita al pranzo di Pasqua studiato per esaltare al massimo i sapori della tradizione romana.

pranzo_pasqua

Per Me- Giulio Terrinoni

Di altissimo livello (come poteva non essere altrimenti?) la Pasqua proposta da Giulio Terrinoni nel suo format innovativo “Per me”: la sua filosofia di ricerca della qualità sulla materia prima si sposano con la creatività e l’ attitudine al cliente per un menù di Pasqua e Pasquetta davvero raffinato. Questa la sua proposta a Euro 130 per persona, bevande escluse.

per_me

Chinappi

Per chi invece preferisce declinare la tradizione ed optare per le preferenze personali, in particolare non rinunciando ad un buon pasto tutto a base di pesce, segnaliamo il ristorante Chinappi, al numero 19 di Via Valenziani a due passi da piazza Fiume.

“Prediligiamo ciò che arrivano dal mare italiano, e quindi niente pesce d’allevamento ma solo grandi prodotti della natura. Per questo motivo non possono mancare nel menù sviluppato dal nostro Chef Federico Delmonte idee sempre diverse “, questa la presentazione del proprietario, Stefano Chinappi. Ecco la proposta per il menù di Pasqua.

pasqua_menù

Ristorante Tazio

Ancora innovazione con uno sguardo alle proprie radici e tradizioni, per l’ offerta dello chef Niko Sinisgalli nel suo lussuoso TAZIO in Piazza della Repubblica. Qui si servirà un ricco brunch , in apertura con un salad bar per chi volesse iniziare con un buffet di insalate, un mix di verdure in tempura, un’insalatina di riso con verdure, del salmone marinato, del tonno siciliano sott’olio, i coccoli fritti, un flan di zucca, del casatiello, delle uova cotte al vapore e della pizza con lievito naturale. Si proseguirà poi con una varietà di salumi e formaggi che anticiperanno i primi piatti: lasagnetta con ragout di polpettine e orzotto mantecato al cacio e pepe. Tra i secondi, immancabili la costoletta di agnello in crosta di finocchietto, mentre stupirà la tempura di cipolla e calamari. Ampia selezione di dolci: tiramisù, panna cotta al caramello, Bavarese ai mirtilli, cannoli siciliani al momento, pastiera napoletana, colomba pasquale con salsa allo zabaione. Prezzo 90 Euro a persona.

Checco er Carrettiere

Tornando alla tradizione romana, nel cuore di Trastevere, una vera Osteria di una volta, un ambiente schietto e familiare offre un menù tutto basato sulla storia della cucina della capitale. Parliamo di un ristorante che proprio per la sua essenza genuina rimane un po’ fuori dalle vie battute dai gourmet, Checco Er Carrettiere, storica presenza nella ristorazione romana. Per il menù di Pasqua propone:pasqua tradizionale

Ristorante Livello 1

Il talentoso chef Mirko di Mattia inserisce nel menù alla carta inserisce alcuni “speciali” per Pasqua:

foto piatto tagliolini

-TAGLIOLINI CON FAVE, ALICI E PECORINO ROMANO DOP
gli ingredienti della tradizione romana con un’aggiunta di mare

– SFUMATURE DI PASQUA
Uovo di cioccolato fondente, gelato di mandorle e salsa di colomba

Per chi volesse farsi guidare dallo chef Di Mattia è possibile scegliere tra
7 portate  a scelta= 70 euro
3 portate a scelta= 50 euro
4 portate a scelta= 60 euro

Fuori Roma

Per i veri amanti dei week end, della calma, del relax, ma senza rinunciare alla qualità vi segnaliamo Tenuta Esdra, si fa ancora in tempo a prenotare il last minute per Pasqua:

Notte in camera matrimoniale Classic con prima colazione a buffet
Pranzo di Pasqua o Pasquetta
2h di percorso benessere Esdra SPA
€240 a coppia

Una vera vacanza in due giorni ad appena un’ ora da Roma in un ambiente curassimo immerso nella natura. È anche possibile solo pranzare con i menù di Pasqua e Pasquetta a 40 Euro a persona, bevande incluse, queste le proposte:menu_pasqua2-768x1073

Nostrale

Dalla volontà di chef Enrico Pezzotti e Lorenzo Antoniozzi nasce nel cuore di Rieti Nostrale, volutamente chiamato così per indicare la genuinità delle proposte offerte. Materie prime di altissima qualità, valorizzazione del territorio e tecnologia culinaria: queste le parole d’ ordine della cucina. Il menù di Pasqua, 40 Euro a persona,  rispecchia la tradizione e la filosofia di Nostrale.

Trippini

Nel cuore del parco Fluviale del Tevere, in Umbria, il ristorante Trippini offre la possibilità di un menù della tradizione in un ambiente elegante (e con una vista mozzafiato!) per poi poter andare a fare una bella passeggiata salutare sul lago Trasimeno. Questo il menù a 60 Euro a persona.

Aperitivo di pasqua
(pizza al formaggio capocollo e uova sode)

Quaglia farcita, rape bianche senape di dijon e tartufo

Gnocco di patate farcito con ricotta e menta

Taglitella al tartufo crema di spinaci

Agnello fritto e farcito alle erbe con tamarindo

Zuppa di ciliegie cannolo croccante mousse di cioccolato bianco uovo e colomba.

E poi che facciamo?

Vi ricordiamo che il Comune di Roma ha disposto l’ Apertura straordinaria di molti musei per lunedì 17 Aprile, tra cui il Macro, il museo dell’ Ara Pacis e molti altri. Le previsioni sono tutti’ ora positive, quindi il consiglio è di trovarsi un bel prato, godersi la giornata e magari nutrire anche un po’ l’anima con la nostra meravigliosa cultura. Buone feste e che siano FESTE ECCELLENTI!

 

NESSUN COMMENTO

COMINCIA TU LA DISCUSSIONE

avatar

ULTIME

Notizie

Gli Eventi

Napoli, l’Hotel Excelsior & l’Anteprima di Vitigno Italia 2019

Sara De Bellis feat MG Logos |   27 novembre 2018

Ristorazione

I trend del momento che vivacizzano il mondo del food di oggi e domani

Dario Laurenzi |   20 novembre 2018

Chef Protagonisti

FORMASAL E SURGITAL // aziende leader nella e per la ristorazione

Redazione |   9 novembre 2018

AGENDA

Nuove aperture

Chef Protagonisti

Il primo Sushi Boat Restaurant // Isola di Ponza

di Excellence Magazine  | 16 luglio 2018

Parliamo Di...

SEGUICI SU

Instagram