Condividi
Innovazione

Hexagro, la startup Italiana dell’indoor farming

di Fabio Castelli | 16 Aprile 2020
Hexagro, la startup Italiana dell’indoor farming

Diversi e multiculturali, così amano descriversi i fondatori di Hexagro, startup milanese impegnata nel riconnettere l’uomo alla natura attraverso le tecnologie di agricoltura verticale. La vision dell’azienda è rendere l’Urban Farming collaborativo una soluzione rigenerativa adatta a tutti, in modo tale da poter decentralizzare la produzione alimentare, snellire e migliorare la sua supply chain e aumentare la qualità del cibo nelle città. Per poter rendere l’Urban Farming una soluzione capillare e diffusa in ogni casa, è necessario partire per gradi: il primo step è riconnettere alla Natura chi vive in città. “Passiamo il 90% della vita in spazi chiusi con illuminazione scarsa, qualità dell’aria insufficiente e lontano da cibi sani, che spesso sono proprio il nostro ufficio” – raccontano da Hexagro – “La disconnessione dalla Natura in favore di spazi artificiali ha un impatto negativo sia sul benessere che sulla produttività dei lavoratori: il 70% delle persone soffre di sintomi riconducibili alla Sick Building Syndrome.”

Una soluzione a questo problema è offerta da Hexagro, grazie alla fusione di agricoltura verticale ed internet of things (IoT), che permettono di avere accesso ad una Natura non solo decorativa, ma edibile e smart. Il Living Farming Tree è un sistema di agricoltura verticale ispirato ai principi del biophilic design che oggi viene installato in ufficio per creare nuovi spazi di benessere, svago e socializzazione per gli impiegati coinvolti nella coltivazione di erbe aromatiche e piante officinali. Il suo obiettivo è trasformare spazi interni in spazi produttivi, arricchiti da giardini edibili interattivi, per fornire alle persone una potente esperienza di riconnessione alla natura attraverso cibo sano e fresco. “Grazie al Living Farming Tree, chiunque potrà interagire con la Natura e con i propri colleghi, riscoprendo la gioia di crescere piante medicinali ed erbe aromatiche; riportando alla mente profumi, ricordi e sensazioni di felicità, che contribuiranno a stimolare creatività e produttività in ufficio”. Così Felipe Hernandez, co-founder di Hexagro, si immagina gli ambienti lavorativi del futuro, grazie all’installazione del Living Farming Tree. Negli uffici che adottano tali soluzioni, le relazioni tra colleghi migliorano, c’è più comunicazione, e si crea un forte senso di comunità e appartenenza. In un futuro di edifici sostenibili, non solo a livello energetico, sarà la tecnologia a fare da padrona per rendere accessibili a tutti soluzioni di wellness, e portare verde (edibile) a chiunque e dovunque.

NESSUN COMMENTO

COMINCIA TU LA DISCUSSIONE

avatar

ULTIME

Notizie

News

Eleonora Cozzella: “La pasta? è sempre di moda”

Giusy Ferraina |   22 Settembre 2020

News

Viticoltura in Irpinia: i vini di Cantina Riccio

Sabrina de Feudis |   21 Settembre 2020

News

De Stefani, quattro generazioni di Prosecco Superiore

Sabrina de Feudis |   16 Settembre 2020

News

Lamezia Terme, l’angolo gourmet di Luigi Lepore

Giusy Ferraina |   15 Settembre 2020

News

La Cattiva: vini naturali con cattive intenzioni

Giusy Ferraina |   10 Settembre 2020

#whateverittakes

Miriam Masciarelli, la figlia d’arte del vino italiano

Sabrina de Feudis |   7 Settembre 2020

News

Pecorino, il vitigno principe della viticoltura in Abruzzo

Sabrina de Feudis |   30 Luglio 2020

News

Le grappe da podio firmate Caffo

Giusy Ferraina |   28 Luglio 2020

AGENDA

Nuove aperture

Parliamo Di...

SEGUICI SU

Instagram

The access_token provided is invalid.