Condividi
Ristorazione

“Frida. Pizza&Cucina”: esperienza, passione e materie prime di qualità

di Redazione | 12 gennaio 2018
“Frida. Pizza&Cucina”: esperienza, passione e materie prime di qualità

Foto da Presskit

Il suo forte è la pizza, ma non mancherà la cucina d’autore. Aperto a Roma, nella zona Talenti , a pochi passi dagli studi televisivi della Rai-Radiotelevisione italiana- Frida. Pizza&Cucina (Via Francesco D’Ovidio, 27), ristorante dedicato all’esclusiva ricercatezza della materia prima e del conseguimento del Km zero. Il locale, di 250 metri quadrati con una disponibilità di 140 coperti tra il dentro e il fuori, segue il più sofisticato e omonimo ristorante aperto pochi mesi fa nel quartiere Parioli: Il Frida. Food&Drink (Via Guido D’Arezzo, 49) in una logica di sviluppo imprenditoriale che prevede l’apertura di altri 10 locali in Italia entro il 2019, tutti con lo stesso marchio e tutti di proprietà .

Sala

Il ristorante, che prende il nome da un’etichetta di vino dell’impresa agricola di proprietà Tenuta le Libellule, propone una cucina di tipo mediterraneo con una rivisitazione dei piatti della tradizione che li rende unici nel suo genere. Tutti I prodotti utilizzati seguono la stagionalità degli alimenti utilizzando in particolare materie prime di alta qualità, prodotti Dop, Doc, Igp, a Km 0 e di alcuni presidi Slow Food garantendo così una assicurata genuinità del piatto servito a tavola.

Fiore all’occhiello di “Frida. Pizza&Cucina” è la varietà di alto livello di pizza garantita dal maestro piazzaiolo Frenk, al secolo Francesco del Bene di Turi (Bari) con un trascorso al ristorante San Lorenzo, a La Pariolina e nel locale I Fratelli dopo esperienze nel Lussemburgo e nella città di Parma e un inizio di attività a soli  sedici anni.  Le pizze proposte sono  preparate con farina di grano tenero italiano e senza grassi animali. L’impasto è realizzato con una lenta e naturale maturazione  di 72 ore che lo rende salutare e di facile digeribilità. Le  pizze sono condite con olio extra vergine della  Sabina Dop dell’azienda agricola il Bagolaro. Dalla carta del menù si possono ordinare, tra le Rosse, la classica Margherita o scegliere la Buongustaia (pomodoro, bufala, pachino e scaglie di grana), la Lucifero (pomodoro, mozzarella e salame piccante), la Amatriciana (pomodoro, mozzarella, guanciale e pecorino) e la Toto’ (pomodoro, ricotta vaccina e mozzarella) per fare qualche esempio, mentre nella squadra delle Bianche si può ordinare, ad esempio, la Fiori di Zuzza (mozzarella, fiori di zucca e alici), oppure la  Bufalina ( bufala e pachino) o la Trentina (zucchine, provola affumicata e speck) per citarne alcune. Il ristorante consente il take away.

Pizza

La cucina di Frida è invece guidata dallo chef piemontese Antonio Giordano con alle spalle esperienza a Roma dalla stellata Cristina Bowerman da Romeo chef & baker e con il ruolo di sous chef  presso Romeo all’emporio dopo il lavoro prestato al ristorante Ginger e il lavoro svolto a Torino. La proposta gourmet segue il filo conduttore della stagionalità e della cucina mediterranea con l’utilizzo di prodotti di alto livello. Nel menù si possono scegliere i primi piatti che ricordano il territorio laziale come i rigatoni di pasta fresca all’uovo con sugo alla amatriciana , i Tonnarelli di pasta fresca all’uovo alla carbonara, ma anche le orecchiette di pasta fresca  con cime di rapa baresi  e salsiccia artigianale. Tra i secondi si può trovare, a titolo di esempio, il  Filetto di manzo danese cotto alla brace con patata al cartoccioHamburger di manzo con brie , chips di patate e salse fatte in  casa o la Tagliata  di manzo è cicoria ripassata.  

Frida2

Non mancano gli antipasti (Bruschette, supplì fatti in casa e gourmet, polpettine, crocchè fatti in casa ) e dolci meravigliosi .

Tiramisu

Ricca la proposta di vini e birre artigianali accompagnata anche da un angolo, all’interno del ristorante, chiamato Il Salumaio, dedicato a taglieri di salumi e formaggi  nel quale si può scegliere coppa di Parma Igp, Susianella di Viterbo Presidio Slow food, Mortadella artigianale Bologna presidio Slow food – Conciato di San Vittore , Blu di Capra, Fiocco della Tuscia, Pecorino di Picinisco, Cacio Ricotta di Capra. E possibile chiedere anche un Tagliere  Patanegra Serrano Gran Riserva Stagionato.

Frida1

Frida. Pizza&Cucina è aperto dall’ ora di pranzo fino alle 23,00.

NESSUN COMMENTO

COMINCIA TU LA DISCUSSIONE

Lascia un commento

avatar
wpDiscuz

ULTIME

Notizie

Presentato stamattina il XV Rapporto Ismea – Qualivita

Roberta Sferruzza |   23 gennaio 2018

Aziende

DOC Wine Travel Food, un evento cinegustologico

Redazione |   15 gennaio 2018

Gli Allievi Etoile si raccontano

Luigi Nassi e il sogno avverato di aprire una pasticceria nella Tuscia

Paola Maruzzi |   11 gennaio 2018

Aziende

Le 13 erbe Ricola protagoniste al MA*GA

Redazione |   10 gennaio 2018

Ristorazione

RED FISH inaugura AKA Sushi, il nuovo Sushi Bar ad Ostia

Redazione |   9 gennaio 2018

Ristorazione

Zia Rilla, laboratorio di pasta fresca con cucina

Redazione |   8 gennaio 2018

L'Intervista

Benjamin, il mago dei macarons

Barbara Benatti |   3 gennaio 2018

Gli Allievi Etoile si raccontano

Martina Tanzi: una pasticcera a Melbourne

Paola Maruzzi |   2 gennaio 2018

AGENDA

Nuove aperture

Ristorazione

“Frida. Pizza&Cucina”: esperienza, passione e materie prime di qualità

di Excellence Magazine  | 12 gennaio 2018

Ristorazione

RED FISH inaugura AKA Sushi, il nuovo Sushi Bar ad Ostia

di Excellence Magazine  | 9 gennaio 2018

Parliamo Di...

SEGUICI SU

Instagram

The access_token provided is invalid.