Condividi
Ho.re.ca

Cibo e vino non vanno in vacanza, i migliori locali della Capitale aperti ad agosto

di Sabrina de Feudis | 1 Agosto 2019
Cibo e vino non vanno in vacanza, i migliori locali della Capitale aperti ad agosto

Roma nel mese d’agosto cambia faccia e diventa la città in cui tutti vorrebbero vivere. Oggi, rispetto al passato, agosto non è sinonimo di esodo ma nella Capitale si vive una dimensione quasi surreale: traffico limitato, facili parcheggi, file inesistenti e la possibilità di riservare un tavolo al ristorante senza troppo anticipo. Ecco la selezione dei migliori locali aperti ad agosto dove degustare un ottimo vino, un piatto speciale o una pizza gourmet, perché il buon cibo e il buon bere non vanno in vacanza.

Ristorante Viva in via Sicilia 47, una traversa collocata vicino via Veneto, ha una cucina che esalta la freschezza del pesce in abbinamento a un’ottima selezione di vini e cocktail. È aperto ad agosto tutte le sere tranne la domenica. Lasciatevi coccolare e consigliare da Stefano, il direttore del locale, sempre attento alle esigenze dei propri clienti.

L’altrogiro è un ristorante collocato nel quartiere Balduina, all’angolo di Via Attilio Friggeri 134, gestito da una coppia molto affiatata, Rita la moglie in sala sempre sorridente e disponibile e Giampiero, il marito pilastro della cucina. Una clientela abituale affolla il locale a pranzo, per sfiziosi aperitivi e a cena. Un menù variegato dalla carne al pesce con piatti radicati alla tradizione, prediligendo la qualità della materia prima. Ottima la selezione dei vini, anche al calice, con piccole trasferte francesi tra ottimi champagne. Ad agosto il ristorante sarà sempre aperto.

Morrison’s è uno tra i pub più conosciuti della Capitale dallo stile irlandese e dagli hamburger definiti tra i migliori di Roma. Nel quartiere Prati, precisamente in via Ennio Quirino Visconti 88, è possibile degustare per tutto il mese d’agosto gli hamburger, dai classici a quelli gourmet, solo materie prime selezionate, come le carni di Angelo Feroci e il pane di Romeo Chef & Bakery. Da non perdere il Morrison Burger con hamburger di manzo, lattuga, uovo bio, cheddar e cipolla caramellata. Dal 1994 il Morrison’s ripropone un ambiente familiare e informale dove condividere e dividere veri e propri sfizi gastronomici.

Piccolo Buco, già il nome identifica le dimensioni di questo locale, che nel suo forno rigorosamente a legna sforna tutti i giorni delle pizze straordinarie nel cuore del centro storico, alle spalle della celebre Fontana di Trevi, in via del Lavatore, 91. Luca Issa è il proprietario di questo gioiello in formato gourmet, ha ereditato dal papà la passione per la pizza, di cui ne ha fatto una ragione di vita. La classica pizza con il cornicione, una lievitazione perfetta in differenti versioni tutte ad alta intensità di gusto. Ricercatezza ossessiva per la migliore materia prima e una grande dose di passione sono i segreti che rendono questo locale una delle migliori pizzerie di Roma.

Imàgo è il ristorante una stella Michelin posto al settimo piano dell’hotel Hassler in piazza Trinità dei Monti sarà aperto tutti i giorni d’agosto, una coccola e un regalo da vivere e condividere sotto le stelle. Un panorama che apre sui monumenti più belli di Roma, rivelando il fascino indiscutibile della città Eterna. Una soddisfazione che appaga tutti i sensi e una cucina italiana rivisitata per mano dello chef, Andrea Antonini.

Sushisen si definisce il vero ristorante giapponese della Capitale, sicuramente è tra i migliori, nei suoi piatti sapori autentici di una cucina nipponica presentata per mano dello chef Yamamoto. Il kaiten posto al centro del ristorante ospita fino a 34 persone pronte a scegliere tra i numerosi piattini presenti a rotazione sul nastro.

Barred è dislocato a piano strada di Via Cesena collegata a via Appia tra piazza Re di Roma e San Giovanni, un locale nato per volontà dei fratelli Palucci, Tiziano e Mirko, un piccolo tempio del gusto aperto da mattina a sera. Attenzione maniacale per ogni alimento, dal caffè al cibo ai vini al gin. Un locale piccolo e riservato da soli 20 posti che saprà soddisfare ogni voglia enogastronomica.

Spiazzo da poco ha ottenuto un posto nella 50 Top Pizza, la guida online che premia le migliori pizzerie italiane e straniere, ottenendo anche un premio per i migliori fritti dell’anno. Nel quartiere Ostiense, in via Antonio Pacinotti 83, questa pizzeria contemporanea, così come amano definirla i proprietari, i fratelli Mattaccini, in poco tempo ha raggiunto un buon successo, diventando una delle pizzerie più frequentate della Capitale. Pizza servita a spicchi, una lievitazione di 48 ore, una somiglianza indiscutibile alla tipologia napoletana anche se più friabile. Sono molto interessanti gli abbinamenti da fare con i cocktail, oltre alla selezione di birre e vini. Per chi non volesse la pizza c’è un piccolo menù dedicato ai primi e secondi piatti, non dimenticatevi dei supplì.

Il viaggio nelle vie del gusto termina con un dolce, il preferito della stagione estiva, il gelato. Otaleg, in via San Cosimato 14, nel cuore di Trastevere, è il gelato di Marco Radicioni, che nonostante il cambio di sede mantiene saldi i suoi valori: ingredienti di qualità e i gusti che ruotano spesso, seguendo la stagionalità, disponibilità e la creatività di Marco. Passate spesso perché i gusti finiscono presto.

NESSUN COMMENTO

COMINCIA TU LA DISCUSSIONE

avatar

ULTIME

Notizie

We Love Tasting

Elisabetta Geppetti: “Export ripartirà, Italia al rallentatore”

Manuela Zennaro |   27 Maggio 2020

News

Olio Tamia, tradizione e innovazione Made in Tuscia

Giusy Ferraina |   26 Maggio 2020

#whateverittakes

Agivi, Violante Gardini: “Facciamo sentire la nostra voce”

Sabrina de Feudis |   26 Maggio 2020

News

Farm to Fork, incentivi al biologico nel Green Deal

Fabio Castelli |   25 Maggio 2020

Bio Food

Meracinque, carnaroli classico al femminile

Sabrina de Feudis |   25 Maggio 2020

#ritaglidifrancescoapreda

Penne integrali al pesto di pistacchi e fior di latte

Francesco Apreda |   22 Maggio 2020

#whateverittakes

Stellati d’Italia, Paolo Gramaglia: “In cucina inizia una nuova era”

Sabrina de Feudis |   21 Maggio 2020

We Love Tasting

Conte Vistarino, i custodi del Pinot Nero

Manuela Zennaro |   21 Maggio 2020

News

Nasce “Nero”, il primo sake italiano

Giusy Ferraina |   20 Maggio 2020

News

The Fork lancia i dining bond, “salviamo i ristoranti”

Fabio Castelli |   20 Maggio 2020

Bio Food

Agricola Paglione, il biologico è il futuro della terra

Sabrina de Feudis |   18 Maggio 2020

#ritaglidifrancescoapreda

Granita di fragole in salsa al cioccolato bianco

Francesco Apreda |   15 Maggio 2020

#whateverittakes

Cinelli Colombini alle donne del vino: coraggio, non mollate

Sabrina de Feudis |   14 Maggio 2020

AGENDA

Nuove aperture

Parliamo Di...

SEGUICI SU

Instagram

The access_token provided is invalid.